3 consigli per comprare azioni in periodo di recessione

comprare-azioni-recessioneLe azioni tendono a sovraperformare altre classi di attività e questo non deve essere del tutto ignorato, anche durante i periodi di recessione. Se questo vi suona un pò inquietante, non preoccupatevi: nell’articolo di oggi vi darò degli utili consigli su come investire e ridurre i rischi durante periodi di congiuntura difficile. Una volta un economista disse: “Con l’economia in picchiata durante le recessioni, la saggezza convenzionale ci suggerisce che anche i prezzi delle azioni vadano in picchiata! Comunque, il mercato tende a guardare avanti e comincerà a rispondere favorevolmente alla fine attesa di una recessione molto prima che essa si verifichi realmente“. Bene, vediamo allora come investire in periodi economicamente difficili:

1. Evitare di pagare di più per un’azione

In periodi di recessione o di declino dei mercati pagare un titolo più di quello che vale può avere conseguenze catastrofiche. Non ci sono scorciatoie e tantomeno garanzie per aiutarvi a evitare di pagare eccessivamente un’azione! Tuttavia, si può provare ad acquistare azioni “promettenti di società” che commerciano al di sotto dei valori contabili tangibili. Perché? In un rallentamento economico, l’utile potrebbe rallentare o essere addirittura inesistente. Quando ciò accade, deve esserci qualcosa di tangibile in grado di proteggere il “rovescio della medaglia”. In un mondo perfetto, quando si acquistano azioni di una società che commercializza al di sotto del suo valore contabile tangibile, anche se la società si scioglie e viene venduta a pezzi voi, in qualità di azionista, potrete ancora avere una possibilità di essere risarcito completamente tramite la vendita dei beni.

2. Assicurarsi che “tutta l’aria sia uscita dal palloncino!”

Se una società naviga in cattive acque e le sue azioni sono in declino, un’azione rischiosa sarebbe quella di acquistare le sue azioni in un periodo di recessione. Dopo tutto, chi sa se il peggio è passato e l’azione ha toccato il fondo? In breve, il consiglio migliore potrebbe essere quello di evitare di acquistare l’azione fino a quando il suo periodo negativo sembra essere finito o il mercato sia cambiato abbastanza per attenuare il rischio. Ma come si può sapere se il peggio sia passato? Non è sempre facile, ma in generale si può fare in questo modo:

  • I comunicati stampa o gli utili attesi indicano che la gestione è diventata più ottimista. Questa, comunque, è una valutazione soggettiva
  • L’azienda o il reparto vendite alza il livello delle stime degli utili.
  • L’azienda avvia delle coperture finanziarie per il settore ricerche. Questo, a volte, è un segnale positivo che indica la futura crescita o l’espansione della società. Tuttavia, se la società non può destinari dei fondi a sostegno di questa sezione, questo potrebbe prospettare un qualcosa di negativo.

Plus500

3. Diversificate i vostri investimenti

Anche se questo può sembrare scontato, diversificate le vostre partecipazioni quando possibile. In questo modo, si otterrà anche una certa esposizione all’estero. Diamo ora un’occhiata alle domande più comuni sulla diversificazione:

  1. Perché è così importante la diversificazione in un mercato in declino? Molto semplicemente, perchè è molto difficile o impossibile! Pertanto, limitare l’esposizione ad un particolare titolo o di un gruppo di titoli avrà più senso.
  2. Quanto dovrebbe diversificare un investitore? Alcuni investitori ritengono che la diversificazione si possa ottenere con circa 10-20 partecipazioni azionarie, mentre altri credono in un numero ancora maggiore di aziende e una varietà di tipi di asset.
  3. In quali altri modi si può diversificare? Per iniziare, considerate i fondi comuni di investimento come un modo per ottenere la diversificazione. Tuttavia, sarà possibile scegliere di esplorare alcune strategie di asset allocation e di asset class che meglio soddisfino la vostra tolleranza al rischio. In qualunque modo attuate la diversità e, prima di investire, sarebbe opportuno rivolgersi ad un consulente. Discutere la situazione con l’advisor unico per assicurarsi che i vostri investimenti siano coerenti con la vostra propensione al rischio e i mezzi finanziari a disposizione. Un portfolio diversificato correttamente può aiutare a rendere la strada per la sicurezza finanziaria meno accidentata!

Per concludere, i rischi sono associati con l’acquisto di azioni nei mercati in recessione. Tuttavia, con un facendo un pò i “compiti a casa”, sarà possibile mitigare molti di questi rischio Nel corso del tempo, le azioni hanno dimostrato di essere una asset class molto resistente e non dovete aver mai paura di investire se sapete come gestirle.

Vuoi allenarti col Trading senza rischiare?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

One thought on “3 consigli per comprare azioni in periodo di recessione

  • Pingback: Luisa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cookies Policy Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close