3 Titoli Small Cap Da Comprare Nel 2016

Negli ultimi tempi, a causa dell’alta volatilità dei mercati finanziari, la prudenza fra gli investitori è aumentata a dismisura. Ciò ha spinto molti di loro ad orientarsi sulle azioni denominate small cap, ovvero quelle riguardanti società a bassa capitalizzazione. Tuttavia, esistono alcuni aspetti di questi titoli di cui tener conto prima di un investimento. Negli ultimi mesi, sto notando come il settore biotech sia il più gettonato e “affidabile” nel campo delle small cap. Per cui vediamo alcuni titoli a bassa capitalizzazione che sono attualmente scambiati a poco rispetto al loro valore reale e quindi ampiamente sottovalutati all’interno del mercato attuale.

Inovio Pharmaceuticals (NASDAQ: INO)

promoDisplayLa società farmaceutica è passata indenne dal crollo del settore verificatosi dalla fine di luglio dello scorso anno. Negli ultimi mesi, l’azienda è salita alla ribalta perché sta cercando di sviluppare un vaccino contro il virus Zika. Ma la società detiene i brevetti di molti vaccini oggi in commercio o in fase di sviluppo, senza contare che oggi oltre il 25% della sua capitalizzazione di mercato è rappresentata dal flusso di cassa netto in bilancio. Uno dei vaccini più intriganti dell’azienda in cantiere è il suo composto immunoterapico denominato INO-3112. Ha raggiunto un accordo di collaborazione con i più grandi MedImmune durante l’estate del 2015 che le hanno concesso diritti esclusivi per l’immunoterapia INO-3112. Inovio ha ricevuto 27.5 milioni di dollari come pagamento anticipato e riceverà pagamenti pesanti, oltre 700 milioni di dollari, al raggiungimento dello sviluppo e traguardi commerciali. Questo è un importante dato che dimostra come le società secondarie del settore biotech non hanno quasi completamente prosciugato la liquidità negli ultimi due mesi, spingendo verso il basso i prezzi delle azioni della maggior parte delle aziende che hanno bisogno di raccogliere fondi nel prossimo futuro.

Sequential Brands Group (NASDAQ: SQBG)

Sequential Brands è sicuramente una delle società più sottovalutate del mercato! Lo scetticismo degli investitori è causato principalmente dalla recente svalutazione del titolo, che nell’ultimo anno ha perso il 75% del suo valore. Ma questo è dovuto principalmente ad un 2015 di notevoli trasformazioni per l’azienda, che ha acquistato i diritti di licenza del marchio di Martha Stewart e le linee di abbigliamento di Jessica Simpson e Joe’s Jeans. Ma l’azienda ha raddoppiato la quantità delle vendite totali dei suoi marchi in gestione a circa 4 miliardi di dollari l’anno. La società ha un marketing fantastico attraverso vari canali come Internet. Nel 2016 dovrebbe iniziare a vedere queste acquisizioni le quali apporteranno introiti davvero alti. Ricordiamo inoltre che le ultime trimestrali hanno mostrato una grossa forza della società, l’EPS ha battuto le stime si $0.06 mentre i guadagni su base annua del +69.3%.

Agenus (NASDAQ: AGEN)

Anche se il titolo AGEN è cresciuto di circa il 30% negli ultimi 2 mesi, si trova ancora sotto il 60% rispetto ai massimi delle ultime 52 settimane. Tuttavia, questa società ha tutto quello che un investitore potrebbe desiderare e soprattutto un’ottima linea di prodotti innovativi, compresi gli inibitori “checkpoint” nello sviluppo di malattie nello spazio della immunoterapia. La società ha anche un cash flow di $170 milioni in bilancio, ovvero circa la metà della sua capitalizzazione complessiva di mercato in questo momento.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi allenarti col Trading?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *