6 Motivi Di Insuccesso Nel Forex Trading

Il Forex è il mercato finanziario più grande ed accessibile al mondo. Tuttavia, anche se ci sono molti investitori forex, sono davvero pochi quelli che possono essere considerati “di successo”. E molti traders falliscono per le stesse ragioni per cui altri investitori non riescono in altri tipi di investimento. Inoltre, la quantità estrema di leveraggio e le quantità relativamente piccole di margine richiesto quando le valute vengono scambiate, negano ai forex traders la possibilità di commettere numerosi errori a basso rischio. Infatti, spesso alcuni fattori specifici delle valute, possono indurre a sovrastimare i rendimenti rispetto a quelli che il mercato sia effettivamente in grado di offrire, che possono anche far prendere ai traders più rischi di quanto necessario.

Di seguito vi elencherò i problemi più comuni che possono affliggere gli investitori del mercato Forex.

1. Scarsa Disciplina Di Trading

Il più grande errore che ogni trader può fare è quello di lasciare che le emozioni influenzino le sue decisioni! Diventare un forex trader di successo significa raggiungere un paio di grandi vittorie….ma anche “soffrire” per alcune perdite minori. Assistere a molte sconfitte consecutive sarebbe difficile da gestire emotivamente e potrebbe mettere a dura prova la pazienza e la fiducia di chiunque. Ma non bisogna mai cedere alla paura e all’avidità: solo così si potranno massimizzare i guadagni e minimizzare i rischi. Avere il pieno controllo delle proprie emozioni è possibile grazie ad un piano di trading ben pensato, che aiuti a mantenere la disciplina di trading abbastanza conservatrice.

2. Fare Trading Senza Un Piano

Il primo passo per raggiungere il successo è quello di creare e seguire alla lettera un piano di trading. In mancanza di esso, infatti, si è destinati al fallimento! Il trader di successo lavora all’interno di un piano documentato che include le regole di gestione del rischio e la conoscenza del rendimento atteso sul capitale investito (ROI). Adottare un piano di trading strategico può aiutare gli investitori ad eludere alcune delle insidie più comuni ​​del trading.

3. Non Riuscire Ad Adattarsi Al Mercato

Prima che il mercato apra, è necessario creare un piano per ogni negoziazione. Quindi è doveroso analizzare ogni possibile scenario e pianificare le mosse e contromosse per ogni potenziale situazione di mercato, così da ridurre significativamente il rischio di grandi perdite…..non previste. I forex traders di maggior successo riescono ad adattarsi ai cambiamenti del mercato e a modificare le loro strategie per conformarsi ad esso. Inoltre, pianificano gli eventi a bassa probabilità e raramente sono sorpresi se si verificano. Attraverso un processo di formazione e di adattamento, trovano sempre modi nuovi e creativi per trarre profitto da un mercato in continua evoluzione.

4. Apprendere Dai propri tentativi ed Errori

Senza dubbio, il modo più costoso per imparare a “tradare” nei mercati valutari è quello che si fa attraverso tentativi ed errori. Scoprire le strategie di trading appropriate imparando dai propri errori, non è un modo efficiente di operare in qualsiasi mercato. Le perdite nel forex sono notevolmente diverse dal mercato azionario: possono infatti raggiungere livelli molto più alti! Il modo più efficace per diventare un forex trader di successo è quello di accedere alla esperienza di un trader di successo. Questo può essere fatto attraverso una educazione formale al forex trading o attraverso un rapporto con un “mentore” che abbia già un notevole bagaglio di esperienza in questo mercato.
+500

5. Avere Aspettative Non Realistiche

Diversamente da quello che dicono molti “esperti”, il forex trading non è un programma per diventare ricchi rapidamente! Diventare sufficientemente abili per accumulare profitti non è uno sprint: è una maratona!! Il successo richiede sforzi continui nel padroneggiare le diverse strategie che coinvolgono questo mercato. Diffidate da chi vi dice il contrario.

6. Scarso Rischio e Gestione Del Capitale

Ogni trader dovrebbe dedicare la stessa attenzione alla gestione dei rischi e allo sviluppo di una strategia. Alcuni “novellini” negoziano spesso senza nessuna protezione, astenendosi dall’uso di stop loss e tattiche simili per paura di veder “stoppate” prematuramente le loro operazioni! In qualsiasi momento, invece, i traders di successo sanno esattamente che gran parte del loro capitale investito abbia sempre un livello di rischio proporzionale ai benefici previsti. Come il conto trading diventa più grande, la conservazione del capitale diventa essenziale. La diversificazione tra strategie di trading e coppie di valute può isolare un conto trading da perdite irreparabili. I migliori forex traders segmentano i loro conti in diverse tranches di rischio/rendimento, in cui viene utilizzata solo una piccola parte del proprio account per gli scambi ad alto rischio. Questo tipo di strategia di asset allocation garantirà inoltre che gli eventi e gli scambi a bassa probabilità non riescano a devastare il proprio conto di trading.

Gestione Del Leveraggio

Anche se questi errori possono affliggere tutti i tipi di operatori e di investitori, le questioni inerenti al mercato del forex possono far aumentare in modo significativo i rischi. In particolare, il leveraggio fornisce ai trader la possibilità di migliorare i propri rendimenti. Ma la leva finanziaria e il rischio finanziario commisurato sono come una lama a doppio taglio, che amplifica il lato negativo tanto quanto aggiunge la possibilità di potenziali guadagni! Il mercato consente agli operatori di utilizzare grandi quantità di rischio finanziario, ma in molti casi è nel migliore interesse di un operatore limitare la quantità di leva finanziaria utilizzata. La quantità di leva disponibile viene dalla quantità di margine che gli intermediari richiedono per ogni negoziazione. Il margine è semplicemente un deposito in buona fede che si fa per isolare il broker da potenziali perdite su un trade.

Molti broker forex richiedono diverse quantità di margine. Ad ogni modo, gli indice di leva più popolari sono:

Margine Leveraggio Massimo
5% 20:1
3% 33:1
2% 50:1
1% 100:1
0.5% 200:1
0.25% 400:1

forex tradingPensate che con una leva di 100:1 (un rapporto di leva piuttosto comune), ci vuole solo un cambiamento pari a -1 % nel prezzo per provocare una perdita del 100 %! E ogni perdita, anche piccola, ridurrà il saldo del conto generale facendo aumentare ulteriormente il rapporto di leva. Quindi, non solo il leveraggio amplificherà le perdite, ma farà aumentare anche i costi di transazione. Ad esempio, se un trader con un mini conto di $500 usa una leva di 100:1 acquistando cinque mini lotti ($ 10.000) di una coppia di valute con uno spread a 5 pip, esso sarà tenuto a sostenere anche $25 in costi di transazione [ ( 1/pip x 5 spread pip ) x 5 lotti ] . Prima che il trade abbia inizio, dovrà recuperare in qualche modo questo “gap”, dal momento che $25 in costi di transazione rappresentano il 5% del valore del conto. Quindi, più alta sarà la leva finanziaria, più alti saranno i costi di transazione come percentuale sul valore del conto! Questi problemi sono aggravati dal fatto che il mercato forex contiene un livello significativo di rischi macroeconomici e politici che possono creare inefficienze di prezzo a breve termine e provocare caos con il valore di alcune coppie di valute .

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Share on Reddit0
Vuoi allenarti col Trading senza rischiare?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cookies Policy Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close