Bitcoin: analisi e previsioni per il 2016

La valuta Bitcoin, leader mondiale nel settore delle criptovalute, dopo un periodo incerto di due anni, caratterizzato da picchi e crolli del mercato, nel 2015 ha sperimentato una maggiore stabilità dei prezzi. Anche se bitcoin é considerata una valuta di scambio piuttosto discutibile, si prevede che nel 2016 la sua popolarità continuerà a crescere, dato che la domanda di piattaforme per i pagamenti e innovazioni nei sistemi di scambio più efficaci sotto il profilo dei costi rimuovono lo stigma associato alla criptovaluta. Nel caso di bitcoin, l’azione dei prezzi sta diventando di giorno in giorno più prevedibile, dal momento che sempre più governi e commercianti ​​riconoscono il suo valore e lo accettano come forma legittima di pagamento.

Il picco di Bitcoin nel 2013

Il 23 novembre del 2013 il valore di bitcoin è salito a  979,45$, dopo un’impennata che ha superato il 7.200% negli ultimi 11 mesi. Alcuni analisti descrivono questo periodo come la bolla Bitcoin. La bolla dei prezzi di bitcoin è poi scoppiata nel primi mesi del 2014, con un calo dei prezzi di oltre il 75% nei 12 mesi successivi. Diversi le ragioni per il crollo dei prezzi, tra cui le nuove restrizioni governative, l’associazione di bitcoin con il Dark Web e le variazioni nell’andamento dei prezzi che in genere seguono cessioni importanti.

Tuttavia, da allora Bitcoin si è ripreso dai minimi del mercato ribassista e, nel dicembre del 2015, ha quasi raggiunto un guadagno annuale di oltre il 40%. Dall’inizio della bolla del 2013 fino al 2015, il prezzo di bitcoin ha mantenuto una stabile tendenza al rialzo, segnalando i presupposti per una ripresa sostenibile.

Il vero valore di Bitcoin

Plus500Date le rilevanti oscillazioni che la valuta ha subito negli ultimi tre anni, é difficile prevedere efficacemente l’andamento futuro di bitcoin. Ma anche se é difficile individuare il giusto prezzo di mercato per questa valuta, non è la prima volta che un caso simile si verifica. Infatti, lo stesso è accaduto con altre bolle speculative, come ad esempio la bolla immobiliare degli Stati Uniti tra il 1999 e il 2006. Inizialmente visto come un lusso, bitcoin  si è trasformato in uno strumento di trading altamente speculativo. Dallo scoppio della bolla di bitcoin, l’attività di compravendita sembra seguire sempre più i fondamentali del mercato.

Il mercato di valuta virtuale del 2015-2016 è molto diverso da quello del 2012-2013. In pochi anni, start-up, aziende e persino governi hanno iniziato ad esplorare la tecnologia di base che alimenta bitcoin, la blockchain. A partire dal dicembre 2015, bitcoin è stata accettata da più di 100.000 commercianti in tutto il mondo. Diversi governi, come quello degli Stati Uniti, del Canada, dell’Australia e dell’Unione europea, hanno accettato bitcoin e altre cryptovalute come forma legittima di pagamento. Il governo britannico ha anche dichiarato pubblicamente il suo interesse per la tecnologia blockchain per migliorare la trasparenza e la correttezza nella registrazione dei dati.

INVESTI IN BITCOIN

La domanda di criptovaluta è in aumento nel 2015

La crescita di e-commerce, trasferimenti e micropagamenti sta creando una maggiore domanda di cryptovalute, visto che sia i singoli che le aziende cercano modi più convenienti, facili e sicuri per completare le loro transazioni. Tra le imprese più grandi e rinomate che accettano bitcoin ci sono: Microsoft, Wikipedia, PayPal e Expedia. Il che è un chiaro segnale che la criptovaluta è un fenomeno permanente.

L’aumento di domanda per la criptovaluta, combinata alla sua capacità di ridurre i costi di transazione, potrebbe far si che nel 2016 il prezzo di bitcoin rimanga sopra i 400$. Bitcoin potrebbe inoltre essere responsabile di una quota crescente nell’e-commerce e nei trasferimenti di denaro per i prossimi 10 anni.

Maggiore é la domanda di criptovaluta, maggiori sono le possibilità che nel 2016 bitcoin abbia un andamento volatile, anche se la tendenza di fondo ha buone probabilità di rimanere positiva. Un altro fattore di cui gli investitori e i consumatori dovrebbero tenere conto quando speculano sul prezzo futuro di bitcoin, è che ci saranno sempre solo 21 milioni di bitcoin in circolazione. Questa caratteristica probabilmente farà si che il prezzo di bitcoin continui a salire.

plus500

 

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *