Come fare Trading con i Pivot Point

Per molti anni, trader e operatori principali hanno usato i pivot points per determinare i livelli di supporto e/o resistenza. I pivot points sono molto popolari nel mercato forex e possono essere estremamente utili. In questo articolo forniremo una spiegazione articolata riguardo a come vengono calcolati i pivot points, cosa sono, come si possono applicare al mercato forex e come possono essere combinati con altri indicatori al fine di sviluppare ulteriori strategie di trading.Come fare trading con i pivot points

 

Pivot point: cosa sono?

Un pivot point è un indicatore di analisi tecnica usato per determinare la tendenza generale del mercato lungo un differente arco di tempo. Lo stesso pivot point è semplicemente la media dei prezzi alti, bassi e in chiusura relativi alla precedente giornata di trading. Si pensa che fare trading, il giorno successivo, al di sopra del pivot point indichi una tendenza rialzista mentre fare trading al di sotto del pivot point indichi una tendenza ribassista.

Pivot points: come calcolarli

Fare trading richiede punti di riferimento (supporto e resistenza) che vengono usati per determinare quando entrare nel mercato e fare profitti. Comunque, molti trader alle prime armi riversano troppa attenzione verso indicatori tecnici come MACD e RSI, e falliscono nel tentativo di identificare un punto che ne definisca il rischio. Rischi non preventivati possono conseguire nelle margin callsma rischi calcolati posso significativamente migliorare la possibilità di successo a lungo termine. I pivot points sono strumenti che forniscono potenziale supporto e resistenza e aiutano a minimizzare il rischio.

Per definizione, un pivot point è un punto di rotazione. I prezzi usati per calcolare i pivot point sono quelli alti, bassi e in chiusura. Questi prezzi solitamente sono presi dal grafico di azioni del giorno, ma i pivot point possono essere calcolati anche usando informazioni da grafici ad ogni ora. La maggior parte dei trader, preferiscono ottenere i pivot e i livelli di supporto e resistenza dal grafico giornaliero e poi applicarli al grafico infragiornaliero. Se un pivot point è calcolato usando le informazioni dei prezzi da un arco di tempo più corto, questo tende a ridurre la sua precisione.

Calcolo per un pivot point 

Pivot Point Centrale (P) = (Alto + Basso + Chiuso) / 3

I livelli di supporto e resistenza vengono poi calcolati da questo pivot point usando le seguenti formule:

Primo livello di supporto e resistenza:

Prima resistenza (R1) = (2*P) – Basso

Primo supporto (S1) = (2*P) – Alto

Allo stesso modo viene calcolato il secondo livello di supporto e resistenza:

Seconda resistenza (R2) = P + (R1-S1)

Secondo suppporto (S2) = P – (R1- S1)

Calcolare due livelli di supporto e resistenza è una pratica comune ma non  è inusuale ottenere anche un terzo livello di supporto e resistenza.

Per comprendere meglio come funziona un pivot point stila le statistiche per la coppia EUR/USD su quanto distanti siano stati ciascun alto e basso da ciascun livello di resistenza (R1, R2, R3) e di supporto (S1, S2, S3).

Per fare il calcolo da solo:

  • Calcola i pivot point e i livelli di supporto e resistenza per un dato numero di giorni;
  • Sottrai i pivot point di supporto dal corrente punto basso del giorno (basso –  S1, basso – S2, basso– S3);
  • Sottrai i pivot point di resistenza dal corrente punto alto del giorno (alto– R1, alto– R2, alto– R3).
  • Calcola la media per ciascuna differenza.

 

 

Pivot Point: come usarli

Un pivot point è un livello di prezzo rivoluzionario ed è considerato un prezzo di livello di supporto se lo strumento finanziario sottostante è più alto del pivot point. Un pivot point ad un prezzo più alto rispetto al sottostante strumento finanziario è considerato un prezzo di livello di resistenza. I prezzi tendono a mettersi in pausa o a deviare quando un pivot point è in fase di sperimentazione iniziale. Quando un prezzo pivot point si interrompe, potrebbe formare un prezzo di tendenza che si sposta verso il prossimo pivot point e così via. Combinare i pivot point con gli altri indicatori di tendenza è una pratica comune per i trader. 

Pivot Point nel mercato Forex

In termini generali, il pivot point è visto come il principale livello di supporto o resistenza. Il grafico che troverete più in basso, è relativo a un grafico di 3o minuti della coppia valute GBP/USD, con i livelli pivot calcolati usando i prezzi giornalieri alti,  bassi e di chiusura.

Ci sono tre mercati aperti nel mercato Forex: mercato Americano, che in genere apre intorno alle 8 a.m., (Ora legale Orientale) quello europeo che apre intorno alle 2 p.m (orale legale orientale) e quello asiatico, che apre intorno alle 7  p.m. (ora legale orientale).

Come fare Trading con i Pivot Point
Il grafico mostra una giornata tipo nel mercato FX. Il prezzo della coppia GPB/USD tende a fluttuare fra i livelli di supporto e resistenza identificati nel calcolo del pivot point. Le aree cerchiate nel grafico sono ottimi esempi dell’importanza di una rottura al di sopra di questi livelli.

Altra cosa che notiamo quando facciamo trading con i pivot nel mercato forex è che il range di trading della sessione in genere è compreso fra il pivot point e i primi livelli di supporto e resistenza, per via di una moltitudine di trader che operano in questo range. Come potete notare nel secondo grafico (sotto), nelle aree cerchiate i prezzi inizialmente sono restati all’interno del pivot point e del primo livello di resistenza, con il pivot point che si comportava da supporto. Una volta che il pivot point si è interrotto, i prezzi si sono abbassati e sono restati prevalentemente all’interno della zona del pivot e del primo livello di supporto.

Come fare Trading con i Pivot Point
Questo grafico mostra un esempio della forza del supporto e della resistenza calcolati usando i calcoli del pivot point.

Pivot Point: l’importanza del mercato aperto

Uno dei punti cruciali per comprendere i pivot point nel mercato forex è che le interruzioni tendono ad avvenire intorno ad uno dei mercati aperti. La ragione è l’immediato influsso dei trader che entrano nel mercato nello stesso momento. Questi trader vanno in ufficio, danno un’occhiata all’andamento dei prezzi e di conseguenza sistemano il loro portafoglio. Durante i momenti più calmi, come quando chiude il mercato U.S (4 di sera – ora legale orientale) ed apre quello asiatico (7 di sera – ora legale orientale) i prezzi rimangono confinati per ore fra il livello di pivot e il livello di supporto o resistenza. Questo costituisce l’ambiente migliore per i trader  range-boundovvero quelli che fanno un proprio vantaggio il fatto che il mercato rimbalzi fra un supporto e una resistenza.

Pivot point: due strategie di analisi tecnica

Usando i pivot point come base, possono essere sviluppate molte strategie, ma la precisione dell’usare linee pivot aumenta quando si possono identificare anche formazioni di candele giapponesi. Ad esempio, se i prezzi scendono rispetto al pivot centrale per la maggior parte delle sessioni e poi fanno una piccola incursione al di sopra del pivot, creando allo stesso tempo una formazione invertita (come un doji, shooting star, o hanging man), potresti vendere prima che il prezzo ritorni indietro al pivot point.

Un perfetto esempio è mostrato nella seguente figura, che disegna un grafico a 30 minuti USD/CHF. La coppia di valute è rimasta fra la prima zona di supporto e il livello pivot per la maggior parte della sessione di trading asiatica. Quando l’Europa è entrata nel mercato, i trader hanno iniziato a portare più in alto la coppia USD/CHF per interrompere il pivot centrale. Allora i prezzi hanno iniziato a invertirsi al di sotto del pivot centrale per trascorrere le successive sei ore fra il pivot centrale e la prima zona di supporto. 

Come fare Trading con i Pivot Point
Questo grafico mostra un pivot point usato in cooperazione con un pattern candela per predire un’inversione di tendenza. Nota come la discesa sia stata fermata dal secondo livello di supporto.

 

 

Un’altra strategia che i trader possono adoperare è quella di cercare i prezzi che obbediscono al livello pivot, validando conseguentemente il livello come un supporto o resistenza. In questo tipo di strategia, quello a cui devi assistere è la rottura del livello pivot da parte del prezzo, l’inversione e poi la tendenza verso il livello pivot. Se il prezzo continua a dirigersi verso il pivot point, indica che il livello pivot non è molto forte ed è un segnale trading meno utile. Comunque se i prezzi sono titubanti intorno a quel livello, il livello pivot è molto più rilevante e suggerisce che il movimento più basso è una reale rottura che indica che potrebbe esserci un movimento continuativo.

Il seguente grafico relativo a 15 minuti e alla coppia GPB/CHF, mostra un esempio di prezzi che ”obbediscono” alla linea pivot. I livelli diventano sempre più importanti man mano che la coppia tenta di ”aprirsi un varco”.

pivot points

Conclusioni

I trader usano i pivot point da molti anni al fine di determinare i livelli di supporto e/o resistenza. I pivot sono noti specialmente nel mercato forex dal momento che molte coppie di valuta tendono a fluttuare fra questi livelli. I pivot points costituiscono un tipo di indicatori molto utili per il mercato aperto. 

 

Sommario Recensione
Data Recensione
Voto
51star1star1star1star1star
Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Share on Reddit0
Vuoi allenarti col Trading senza rischiare?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cookies Policy Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close