Perché Investire in Cannabis

Conviene  investire in Cannabis? Si tratta del business del futuro?

Sebbene abbia suscitato più di qualche controversia nel recente passato, non si può negare che il valore della cannabis nei trattamenti per il dolore, il cancro e altri problemi di salute abbia assunto una certa importanza nel campo della medicina moderna. La vendita legale di questa pianta ha conosciuto un vero e proprio boom negli ultimi anni e si sta espandendo a ritmi impressionanti, tanto che si stima che il valore totale del suo fatturato raggiungerà i $57 miliardi entro il 2027, secondo le stime di Arcview Market Research e BDS Analytics. Numeri che hanno attirato l’attenzione di molti investitori che credono di aver individuato il business del futuro.

Come Investire in Cannabis: Motivi del Successo

In particolare, il 2017 è stato un anno da ricordare per il settore della cannabis legale. Secondo alcune ricerche, gli utili complessivi derivanti dalla sua vendita sono stati pari a $16 miliardi a livello mondiale: numero che, come detto prima, dovrebbe crescere esponenzialmente nei prossimi dieci anni, vista l’ampia diffusione a livello globale della sua legalizzazione per uso medico.

Perché Investire in Cannabis

Questo boom è stato anche causato dal cambiamento dell’opinione pubblica su un argomento che fino a pochi anni fa era considerato molto controverso. La legalizzazione della cannabis per uso medico è ormai una realtà consolidata in buona parte del mondo, grazie alle continue ricerche su questa pianta facilmente coltivabile che hanno dimostrato che si tratta di una soluzione efficace e sicura per il trattamento del dolore. Ma il settore della cannabis legale si è dimostrato anche vantaggioso per i governi e le loro economie, consentendo loro di creare nuovi posti di lavoro ed entrate fiscali.

Come Investire in Cannabis: Pionieri e Startup

I pionieri del commercio della cannabis legale sono stati il Canada e gli Stati Uniti: negli ultimi anni hanno adottato politiche di liberalizzazione anche paesi come Regno Unito, Germania, Italia e Francia. La maggior parte della cannabis legale viene però prodotta e commercializzata da società nordamericane, le quale si stanno espandendo a livello globale iniziando ad esportare prodotti a base di cannabis e facendo accordi di partnership con altri paesi europei, oltre che in America del Sud, Asia, Africa, Australia e Nuova Zelanda.

Negli Stati Uniti stanno nascendo come funghi nuove startup legate alla produzione e commercializzazione di marijuana, mentre c’è già qualcuno che paragona qualcuna di queste società alla “Apple del futuro”: sto parlando di Steven Hawkins, presidente di Horizon Etf, un’azienda che ha lanciato un fondo di investimento specializzato sulle società del settore, l’Horizon Marijuana Life Science Etf (HMMJ), che negli ultimi mesi del 2017 ha realizzato una performance del 113% e ha iniziato il 2018 in modo altrettanto positivo.

Ma il vero centro nevralgico della produzione di cannabis è sicuramente il Canada, dove sono ormai anni che questa pianta è stata legalizzata per uso terapeutico. Se accorpiamo la produzione canadese a quella americana (degli otto stati Usa che hanno legalizzato la cannabis), le dimensioni del mercato stanno diventando talmente rilevanti da far preoccupare i produttori di alcol, i quali temono uno spostamento dei consumi a svantaggio di vino, birra e superalcolici vari. Ma, a differenza degli altri paesi, il Canada sta aprendo alla possibilità di legalizzare la cannabis anche per scopo ricreativo.

Come Investire in Cannabis: Metodologia d’Investimento

Anche si tratta pur sempre di un business in via di sviluppo, esistono già settori favorevoli per gli investitori. Queste sono solitamente società costituite da tempo che hanno introdotto sul mercato prodotti in cui è presente il principio attivo della cannabis e che, quindi, hanno già esperienza e una solida reputazione alle spalle.

Molte aziende, soprattutto americane, hanno cercato di diventare pubbliche negli ultimi anni per poter avere accesso ai finanziamenti statali. In parecchi casi sono state però bloccate dalla burocrazia e dalla SEC (Security and Exchange Commission) e la maggior parte di loro non è “sopravvissuta” alle difficoltà iniziali. Bisogna quindi comprendere che i modelli di business variano a seconda delle regolamentazioni presenti nel paese in questione.

I mercati azionari (leggi anche Come Conoscere il Mercato Azionario) hanno connotazioni diverse in Europa, così come in qualsiasi altra borsa mondiale. A prescindere da ciò, bisogna dire che è l’intero settore a non essere pronto per gli investimenti istituzionali. Il motivo è semplice: ci sono ancora troppi regolamenti.

Persino negli Stati Uniti, dove le aziende che producono cannabis esistono da più di dieci anni, la mancanza di una riforma federale ha fatto sì che quasi tutti i finanziamenti relativi a questo settore sono stati (e saranno) investimenti di piccole dimensioni. Oltre alla coltivazione, però, vi sono anche altre opportunità di investimento che si stanno facendo largo.

Come Investire in Cannabis: Azioni da Comprare

Negli ultimi anni, la cannabis è stata sempre più accettata come una materia prima valida per la produzione di farmaci 2 e 3. Fra i broker online che danno la possibilità di investire in cannabis vi è sicuramente eToro( leggi anche Piattaforme di Trading Online: eToro).

Il CannabisCare CopyPortfolio comprende alcune delle migliori aziende operanti nell’industria farmaceutica mondiale della marijuana e offre un’opportunità di investimento per coloro che desiderano entrare in questo settore in una fase relativamente precoce.

stock_banner_it_250*250

Vediamo ora alcune delle migliori azioni da comprare per investire in cannabis contenute nel CannabisCare CopyPortfolio.

  • AbbVie Inc. (NYSE: ABBV) – Questa società farmaceutica produce un medicinale a base di cannabis chiamato Marinol, che è stato progettato per trattare la perdita di appetito e la perdita di peso associati all’HIV e al cancro.
  • Aphria Inc. (TSE: APH) – Un leader globale nella coltivazione e produzione di prodotti a base di cannabis per uso medico, come olio di cannabis, capsule, vaporizzatori e altro.
  • Aurora Cannabis Inc. (TSE: ACB) – Questa società canadese è un produttore leader di fiori di cannabis, oli, cannabis lavorata e altro ancora.
  • Cara Therapeutics Inc. (NASDAQ: CARA) – Una società di biotecnologia di fase di studio clinico, che produce diversi prodotti a base di cannabis per il trattamento del dolore.
  • Corbus Pharmaceuticals Holdings (NASDAQ: CRBP) – Questa società farmaceutica sviluppa un medicinale chiamato Lenabasum, che è un trattamento orale a base di cannabis per la sclerosi sistemica, la fibrosi cistica, la dermatomiosite e il lupus eritematoso sistemico.
  • Cronos Group Inc. (TSE: CRON) – Un’organizzazione canadese, Cronos si dedica alla promozione di imprese startup che utilizzano la cannabis in vari campi. Inoltre, la società promuove attivamente il settore della cannabis in Canada, collaborando con vari rami governativi per regolamentare l’uso della pianta di marijuana in diversi campi.
  • GW Pharmaceuticals Plc. (NASDAQ: GWPH) – Nel 2010, questa società britannica è stata la prima al mondo a ricevere l’approvazione del mercato per un farmaco a base di cannabis, con il suo trattamento Sativex per la sclerosi multipla.
  • Insys Therapeutics Inc. (NASDAQ: INSY) – Una società farmaceutica che ha sviluppato prodotti sintetici di THC e sta lavorando attivamente per ottenere l’approvazione di altri derivati della cannabis per uso medico.
  • Scotts Miracle-Gro Company (NYSE: SMG) – Durante circa 150 anni, questa società americana è stata leader nella produzione e fornitura di semi. Negli ultimi anni, la società ha posto grande enfasi sulla cannabis, investendo centinaia di milioni di dollari nell’acquisizione di società del settore e nello sviluppo di una divisione propria di cannabis.
  • Zynerba Pharmaceuticals Inc. (NASDAQ: ZYNE) – Questa società si focalizza nello sviluppo di prodotti farmaceutici a base di cannabis per malattie rare e sindromi come quella di Tourette e l’epilessia.
Sommario Recensione
Data Recensione
Articolo
Perché Investire in Cannabis
Voto
51star1star1star1star1star

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi allenarti col Trading?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *