Come viene determinato il Prezzo del Petrolio?

Ogni anno, il petrolio sembra svolgere un ruolo sempre più importante nell’economia globale. Agli inizi, trovare il petrolio nel corso delle trivellazioni era considerato un po’ un fastidio, dato che l’acqua e il sale erano i beni più ricercati. Così é stato fino al 1857, quando il primo pozzo di petrolio è stato perforato in Romania. L’industria petrolifera statunitense è nata due anni dopo con una perforazione intenzionale a Titusville, in Pennsylvania.

Mentre gran parte della domanda iniziale di petrolio era per lampade a cherosene e petrolio, solo nel 1901 è stato perforato il primo pozzo di petrolio capace di produrre su vasta scala, in un sito noto come Spindletop nel sud-est del Texas. Questo sito ha prodotto più di 10.000 barili di petrolio al giorno, più di tutti gli altri pozzi petroliferi degli Stati Uniti messi insieme. Molti sostengono che la moderna era del petrolio è nata quel giorno nel 1901, quando il petrolio ha cominciato a sostituire il carbone come fonte primaria di combustibile al mondo. L’uso di olio nei carburanti continua ad essere il fattore primario a renderlo una merce molto richiesta in tutto il mondo, ma come vengono determinati i prezzi?

petrolio prezzi

Cosa influenza i prezzi del petrolio

Lo status del petrolio, come merce ad alta domanda a livello globale, implica la possibilità che le forti oscillazioni di prezzo possano avere un impatto economico significativo. I due fattori principali che influenzano il prezzo del petrolio sono:

  • domanda e offerta
  • il clima del mercato

Il concetto di domanda e offerta è abbastanza semplice. Con l’aumento della domanda (o diminuzione dell’offerta) il prezzo dovrebbe salire. Al diminuire della domanda (o aumento dell’offerta) il prezzo dovrebbe scendere. Suona semplice?
Non proprio. Il prezzo del petrolio come lo conosciamo è, in realtà, influenzato dal mercato dei futures del petrolio. Un contratto future sul petrolio è un accordo vincolante che dà il diritto di acquistare il petrolio a barile, a un prezzo prestabilito in un determinato momento nel futuro. Nell’ambito di un contratto future, sia il compratore che il venditore sono obbligati a completare la transazione nella data prestabilita.

Di seguito sono elencati due tipi di operatori in futures:

  • hedgers
  • speculatori

plus500Un esempio di hedger potrebbe essere una compagnia aerea che compra futures sul petrolio per evitare potenziali aumenti dei prezzi. Un esempio di uno speculatore potrebbe essere qualcuno che si limita a indovinare la direzione del prezzo senza avere alcuna intenzione di acquistare il prodotto. Secondo il Chicago Mercantile Exchange (CME), la maggior parte delle operazioni sui futures viene svolta da speculatori, dal momento che meno del 3% delle transazioni risulta effettivamente nella presa di possesso della merce di scambio da parte dell’acquirente.

L’altro fattore chiave nel determinare il prezzo del petrolio è il clima del mercato. La semplice convinzione che la domanda del petrolio aumenterà notevolmente ad un certo punto nel futuro può portare a un notevole aumento dei prezzi del petrolio nel presente, con speculatori e hedgers che si accaparrano contratti future sul petrolio. Naturalmente, anche il contrario è vero. La semplice convinzione che la domanda del petrolio diminuirà a un certo punto nel futuro può portare a una drastica riduzione dei prezzi nel presente, con la vendita di contratti future sul petrolio (forse allo scoperto).

Il ciclo dei prezzi

Inoltre, dal punto di vista storico, sembra che vi sia un possibile ciclo di 29 anni (più o meno 1 o 2 anni) che governa il comportamento generale dei prezzi delle materie prime. Fin dall’inizio dall’ascesa del petrolio come merce molto richiesta agli inizi del 1900, si sono verificati i picchi più alti dell’indice delle materie prime nel 1920, 1951 e 1980. Il petrolio ha raggiunto dei picchi nell’indice delle materie prime, sia nel 1920 che nel 1980. (Nota: non c’è stato un vero picco nel 1951 perché il prezzo ha mantenuto un trend laterale dal 1948 e ha continuato a farlo fino al 1968.) È importante notare che l’offerta, la domanda e il clima hanno la precedenza sui cicli perché i cicli sono solo linee guida, non regole.

Se si vuole approfondire l’argomento, raccomandiamo il materiale didattico fornito direttamente dal sito dell’OPEC. Informazioni sul mercato futures del petrolio sono disponibili sul sito dello CME.

Conclusione

Diversamente dalla maggior parte dei prodotti, i prezzi del petrolio non sono determinati interamente da offerta, domanda e clima del mercato. Piuttosto, l’offerta, la domanda e il clima del mercato verso i contratti futures sul petrolio, soggetti ad un elevato scambio da parte degli speculatori, hanno un ruolo dominante nella determinazione del prezzo. L’evoluzione ciclica del mercato delle materie prime può anch’esso svolgere un ruolo determinante. Ma indipendentemente da come il prezzo viene determinato, in base all’uso dei carburanti e dei beni di consumo, sembra che il petrolio continuerà ad essere molto richiesto in futuro.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *