Forex Trading: Guida Definitiva Al Mercato Delle Valute

L’articolo di oggi rappresenta una guida completa al Forex, il mercato delle valute più grande del mondo che ogni giorno genera mediamente transazioni per 4.000 miliardi di dollari. Nello specifico, oggi vedremo qualche consiglio utile per i forex trader che è alle prime armi, spiegheremo il funzionamento del mercato delle valute, le strategie Forex più redditizie e vedremo l’elenco dei migliori broker dove poter fare forex trading in tutta sicurezza.

Forex Trading: Guida Definitiva Al Mercato Delle Valute

Forex Trading: Cos’è e Come Funziona

Il Foreign Exchange Market, meglio conosciuto semplicemente come Forex o FX, è oggi il più grande mercato del mondo in cui le valute di vari paesi vengono scambiate con le altre e dove quindi il trader può guadagnare scommettendo sulla variazione dei tassi di cambio. Tecnicamente, si tratta di un mercato over-the-counter (OTC), ovvero un mercato che non ha una sede principale (come ad esempio il mercato azionario) e a cui possono partecipare trader da tutto il mondo, grazie alla sua usufruibilità tramite la Rete.

A differenza del passato dove il forex trading era un’attività riservata essenzialmente a facoltosi investitori e enti istituzionali in quanto erano necessarie quantità enormi di denaro, oggi l’avvento di internet e della globalizzazione ha permesso a chiunque l’accesso al mercato delle valute, tramite uno dei tanti broker forex e investendo anche piccole somme.

Come anticipato, il mercato forex è ad oggi il mercato finanziario con la più alta liquidità al mondo, in quanto ogni giorno avvengono scambi per più di 4 trilioni di dollari. Si tratta di un mercato dove avviene una semplice compravendita di valute nazionali. Ognuna di esse è rappresentata un acronimo, dove le principali o major sono:

Simbolo Paese Valuta Soprannome
 USD  Stati Uniti Dollaro  Buck o Greenback
 EUR Eurozona Euro Single currency o Fiber
JPY Giappone Yen Yen
GBP Gran Bretagna Pound Sterling o Sterlina Cable
CHF Svizzera Franco Svizzero Swissy
CAD Canada Dollaro Canadese Loonie
AUD Australia Dollaro Australiano Aussie o Ozzie
NZD Nuova Zelanda Dollaro Neozelandese Kiwi

Queste valute vengono sempre quotate in coppia (o pairs) e oggi quella più scambiata è EUR/USD (Euro-Dollaro Americano). Il funzionamento è molto semplice: si tratta di una compravendita simultanea di una coppia di valute: si compra una valuta della coppia (come l’EUR), per vendere allo stesso tempo l’altra (USD).

Forex Trading: Guida Definitiva Al Mercato Delle Valute

Naturalmente, il valore di una coppia di valute può essere influenzato da diversi fattori, come la diffusione di notizie economiche e politiche riguardanti i paesi delle monete in questione, ma anche dati macro economici e quelli relativi ai settori industriali dei due paesi. Fra ogni coppia di valute esiste un rapporto inversamente proporzionale: quando una cresce, l’altra diminuisce. In pratica, il valore di ogni moneta simboleggia il sentimento del mercato e degli investitori sullo stato di salute dell’economia della nazione in questione.

Forex Trading: Attori Principali

Detto questo, vi siete mai chiesti chi opera effettivamente nel mercato forex? Ovvero, chi sono i suoi attori principali? Circa il 7% degli scambi quotidiani di valute viene effettuato da tutte quelle Società e Stati che comprano o vendono prodotti e servizi in altri paesi o da chi ha necessità di convertire nella propria valuta i profitti realizzati in valute di altri Stati.

Il restante 93% degli scambi può essere definito a carattere speculativo o, più tecnicamente, “trading for profit”. Ad ogni modo, gli attori principali del mercato forex sono:

  • Banche e Broker-Dealer, che possono operare sia per conto proprio che per i propri clienti a fini speculativi e/o a copertura di posizioni aperte su altri mercati. Solitamente, i loro clienti sono le aziende importatrici ed esportatrici e speculatori.
  • Broker che operano solo per conto della propria clientela.
  • Banche Centrali, che invece si “limitano” a organizzare e gestire la politica monetaria dei Paesi o delle aree economiche che hanno la stessa valuta.

Queste ultime, in particolare, influenzano il mercato in maniera più o meno decisa effettuando compravendita di valuta con l’obiettivo di influenzare il tasso di cambio, per limitare la volatilità o per raggiungere i propri obiettivi di politica monetaria. Le Banche Centrali possono attuare interventi di tipo:

  • Sterilizzato, con cui la Banca assorbe la quantità di moneta in eccesso presente nel sistema finanziario e blocca gli effetti generati da squilibri nella bilancia dei pagamenti del Paese o della zona economica in questione.
  • Non sterilizzato, con cui la Banca attua una politica monetaria che viene perseguita in modo unilaterale, senza che vengano compensati gli effetti che produce. In questo caso, la base monetaria viene “alterata”.

Forex Trading: Le Coppie di Valute Più Scambiate

Altro elemento interessante da analizzare sono le coppie di valute più scambiate nel forex trading. Ovviamente, le possibili combinazioni sono tantissime, ma la maggior parte degli scambi in questo mercato vengono effettuati tra pochissime coppie di valute. Statisticamente, le principali coppie di valute sono:

  1. EUR/USD (Euro-Dollaro americano).
  2. USD/JPY (Dollaro americano-Yen giapponese).
  3. GPB/USD (Sterlina britannica-Dollaro americano).
  4. AUD/USD (Dollaro australiano-Dollaro americano).
  5. USD/CHF (Dollaro americano-Franco svizzero).
  6. USD/CAD (Dollaro americano-Dollaro canadese).
  7. EUR/JPY (Euro-Yen giapponese).
  8. EUR/GPB (Euro-Sterlina inglese).

La somma dei volume medi giornalieri di queste valute rappresenta oltre il 90% degli scambi complessivi sul mercato forex. Questo ci fa capire una cosa molto importante: scambiare queste otto coppie consente ai trader di trovare sempre un acquirente o un venditore che possa soddisfare le proprie proposte di trading.

Forex Trading: Posizione Short e Posizione Long

Come nel mercato azionario, anche nel forex si possono aprire posizioni long e posizioni short, a seconda della propria strategia di investimento. Prima di addentrarci nell’argomento, bisogna prima spiegare i termini di valuta base e valuta secondaria.

Quando si acquista una coppia di valute (o quando si va long), la valuta base è quella che viene acquistata e viene anche detta “valuta primaria”. La seconda valuta della coppia, chiamata valuta secondaria, rappresenta l’importo che una particolare valuta necessita per acquistare una singola unità della valuta base. Quindi, andare long sul forex significa acquisto della valuta base e vendita della valuta secondaria allo stesso tempo.

Ma facciamo un esempio pratico. Se acquistiamo la coppia EUR/USD, l’Euro è la valuta base e il Dollaro americano è la valuta secondaria. Se il prezzo è 1.12, questo significa che ci vogliono 1.12 dollari per comprare 1 euro.

Detto questo, vediamo ora di spiegare le posizioni che possono essere aperte nel forex trading.

  • Posizione Long, ovvero scommettere sul rialzo del valore di una coppia di valute. Aprendo questa posizione, il trader si aspetta che il valore della valuta base aumenti in modo da poterla rivendere ad un prezzo più elevato una volta chiusa la posizione.
  • Posizione Short, al contrario, significa scommettere sul calo del valore di una coppia di valute. In questo caso, il trader si aspetta che il valore della valuta base diminuisca, così da poterla ricomprare ad un prezzo più basso una volta chiusa la posizione.

Forex Trading: Prezzo Bid e Prezzo Ask

Ogni coppia di valute possiede quello che viene comunemente chiamato “Bid/Ask rate” (tasso di Domanda/Offerta), ovvero il valore a cui si può comprare e il valore a cui si può vendere una determinata coppia di valute in un dato momento. Nello specifico:

  • Il prezzo Bid è il prezzo massimo che un trader è disposto a sborsare per comprare una determinata coppia di valute.
  • Il prezzo Ask è il prezzo minimo che un trader è disposto ad accettare per vendere una determinata coppia di valute.

La differenza fra il prezzo Bid e Ask è chiamata spread, che rappresenta il livello di liquidità della coppia di valute che si sta tradando. Solitamente, più piccolo è lo spread, migliore sarà la liquidità del mercato per quella coppia di valute.

Forex Trading: Gli Orari Migliori

Diversamente da quello azionario, il mercato valutario è aperto 24 ore al giorno, dal lunedì al venerdì. Ovviamente, a causa dei diversi fusi orari mondiali, gli orari di apertura/chiusura varieranno in base al paese. La sua apertura coincide con la mattina del lunedì in Asia (equivalente alla domenica sera in Europa) per poi chiudere nel pomeriggio negli Stati Uniti (corrispondente al venerdì sera in Europa).

Per investire nel mercato forex bisogna conoscere alcune particolarità sugli orari. Innanzitutto, diversamente da noi, non tutti i paesi adottano l’ora legale e solare. Diventa quindi fondamentale conoscere l’ora in cui apre e chiude ogni sessione Forex: solo in questo modo il trader riuscirà a giocare d’anticipo e prestare maggiore attenzione a tutti quei movimenti che hanno luogo negli orari d’ufficio. Solo in tali momenti, infatti, sarà più probabile assistere a grandi movimenti sul mercato ad opera anche dei grandi investitori (Banche su tutti).

 

Detto questo, gli  orari Forex possono essere suddivisi in 3 sessioni principali, in base alla giornata di trading sulla valute.

  • Sessione Asiatica : dalle 23 alle 10 (ora italiana)
  • Sessione Europea : dalle 9 alle 18 (ora italiana)
  • Sessione Americana : dalle 14 alle 23 (ora italiana)

Per operare con successo nel mercato forex, bisogna sapere che esistono orari migliori di altri per piazzare i propri ordini. A questo proposito, bisogna tenere presente i periodi in cui il volume di scambi è maggiore, ovvero quando si verifica la sovrapposizione di 2 sessioni, le quali rimangono aperte contemporaneamente e in cui si possono quindi “pescare” le opportunità migliori.

Forex Trading: Guida Definitiva Al Mercato Delle Valute

Fra gli orari migliori per guadagnare con il forex trading vi è quello compreso tra le ore 14:00 e le ore 18:00 (ora italiana), ovvero dove avviene l’apertura della sessione di New York e l’orario di chiusura della sessione di Londra.

Forex Trading: Quanto si Guadagna?

Il forex trading online sta diventando un’attività molto praticata negli ultimi anni da aspiranti trader attratti dalla possibilità di generare guadagni extra. Ma guadagnare nel forex non è così semplice come molte pubblicità (ingannevoli) spesso sbandierano con eccessiva superficialità. Per generare operazioni redditizie occorre innanzitutto un mix perfetto di conoscenze, pazienza e intuito.

Generalmente, nel forex trading è possibile guadagnare anche dopo pochi minuti di attività (in caso di chiusura positiva dell’operazione), in quanto le valute vengono scambiate in maniera molto veloce all’interno di questo mercato. Ad ogni modo, a seconda del tipo di strategie forex adottate, il tempo di ogni trade può variare da diversi minuti a diversi mesi.

Tenete presente però che, vista l’ampiezza del mercato e l’enorme volume economico che genera ogni giorno, la volatilità è molto elevata. Una delle strategie più comuni e adottate dai trader è sicuramente quella chiamata day trading o trading intraday, che consiste nell’aprire e chiudere le posizioni al massimo entro la giornata. Visto i tempi ristretti, però, si tratta di una tecnica più adatta a chi ha già una certa conoscenza di questo mercato.

Il Forex Trading Automatico

La tecnologia, negli ultimi anni, ha fatto passi da gigante. E anche il forex trading non è stato immune da interessanti innovazioni: fra tutte, i robot per il forex trading. Nello specifico, si tratta di software che contengono un algoritmo basato su una determinata strategia forex. Ma come funzionano?

Conosciuto anche come forex trading automatico, il lavoro che svolge questo robot è analizzare i grafici finanziari di determinati asset con l’obiettivo di trovare possibili segnali di trading, il tutto in maniera automatica. Basterà scaricare e installare sul vostro computer e successivamente collegarlo alla piattaforma di trading del vostro broker forex.

Forex Trading: Guida Definitiva Al Mercato Delle Valute

I robot forex sono anche conosciuti come Expert Advisor o EA. Il trader può acquistarli (scaricandoli e installandoli sul proprio PC) oppure programmarli direttamente online e impostandoli in base alle proprie strategie di trading. Questo è però possibile solo se si conosce il codice di programmazione degli Expert Advisor per MetaTrader. In alternativa, si può pagare un programmatore per impostare il robot seguendo le proprie strategie di trading.

Il robot lavorerà al posto vostro, analizzando i grafici e “consigliandovi” come e quando piazzare i vostri ordini. Ovviamente, potrete anche scegliere di non seguire i segnali di trading ricevuti dal robot. Nel caso aveste poco tempo, alcuni robot possono anche investire al posto vostro. In questo caso, dovrete necessariamente fidarvi delle sue analisi: vi sarà consentito solo impostare il numero di operazioni quotidiane da aprire, oltre all’importo da investire per ogni operazione aperta.

Tuttavia, prima di scegliere il broker presso il quale effettuare il forex trading automatico, dovreste verificare il livello di competenze informatiche richieste per predefinire le regole. Il linguaggio utilizzato dalle maggior parte dei software e piattaforme di trading può variare: C++, Visual Basic o anche un linguaggio dedicato. Ad ogni modo, la piattaforma di trading più consigliata per il trading automatico è la soluzione Metatrader 4 (o la più recente MT5).

Migliori Piattaforme dove fare Trading Forex

Piattaforme
Min. Deposito
Demo Gratuita
€10
€100
€100
€50
€50
Sommario Recensione
Data Recensione
Articolo
Forex Trading: Guida Definitiva Al Mercato Delle Valute
Voto
51star1star1star1star1star
Vuoi allenarti col Trading senza rischiare?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

One thought on “Forex Trading: Guida Definitiva Al Mercato Delle Valute

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *