Le caratteristiche finanziarie di un’azienda di successo

Si è spesso discusso se quelle società comunemente percepite come “buone”, per le loro caratteristiche, competitività, management e leadership di mercato, siano anche delle buone società su cui investire! Così, in questo articolo, cercherò di spiegarvi come valutare le caratteristiche finanziarie di una società per decidere se investire in essa.

azienda di successo

 

Background

Il mondo dell’acquisizione delle azioni si è evoluto! Quello che era il compito degli analisti azionari tradizionali è diventato oggi un fenomeno di Internet: infatti, ora, le azioni sono ora analizzate da tanti tipi di persone e con modalità e mezzi diversi. Inoltre, la velocità con cui le informazioni ora viaggiano in tutto il mondo, ha portato ad una maggiore volatilità dei prezzi delle azioni e dei cambiamenti nel modo in cui le azioni sono valutate, almeno nel breve termine.

Inoltre, l’avvento di nuovi strumenti finanziari (come i conti d’investimento) ha consentito a singoli investitori di essere più coinvolti nel processo di selezione  e acquisizione dei titoli da acquistare. Così, mentre un processo di breve durata può essere sempre cambiato, le caratteristiche di una buona compagnia su cui investire….no! L’Utile, il “Return On Equity” (ROE) e il loro valore relativo rispetto ad altre società, sono tutti ottimi indicatori per saper se una società rappresenta un buon investimento.

Utili

Gli utili di una società sono degli indicatori essenziali per sapere se un titolo possa essere considerato un buon investimento. Se un’azienda non produce utili o non si conosce la loro portata, sarà difficile valutare ciò che una società vale effettivamente. Essi possono essere valutati in molti modi, ma tre delle metriche più importanti sono la crescita, la stabilità e la qualità.

Crescita degli utili

La crescita degli utili viene di solito descritta in percentuale, in periodi come da”anno ad anno”, “trimestre a trimestre” e “mese a mese”. La premessa di base della crescita degli utili è che gli utili correnti riportati devono superare i guadagni precedenti dichiarati. Questo parametro stabilisce un modello che può essere tracciato e la dice lunga sulla capacità storica dell’azienda di far crescere i propri utili. Il modello di crescita è importante, ma altrettanto lo è la relazione relativa alle questioni dei tassi di crescita. Ad esempio, se una società ha un tasso di crescita degli utili del 5% e le medie generali del mercato sono al 7%, la percentuale di quella società non sarà certamente “impressionante”! Il rovescio della medaglia, con un tasso di crescita del reddito del 7%, quando le medie di mercato è al 5%, ci fa capire che gli utili di una società crescono più della media del mercato! Questa misura di per sé è solo un inizio, anche se la società dovrebbe poi essere confrontata con gli “omologhi” del settore.

Stabilità degli utili

La stabilità degli utili è una misura che quantifica quanto costantemente gli utili siano stati generati. La stabilità della crescita degli utili si verifica in genere in quei settori dove la crescita ha un andamento più prevedibile. Un utile può crescere a un ritmo simile alla crescita dei ricavi e questo potrebbe essere più evidente per l’osservatore casuale. Importante, sarà anche verificare da dove provenga la stabilità, mettendo a confronto diverse compagnie.

Qualità degli utili

La qualità degli utili è uno dei fattori più importanti nella valutazione dello stato di salute di una società. Questo processo è generalmente lasciato ad un analista professionista, ma l’analista occasionale potrebbe anche riuscire a determinare la qualità degli utili di una società. Ad esempio, se una società ha una crescita dei suoi utili, ma ha diminuito i ricavi ed ha aumentato i costi, potrebbe capire che la crescita è dovuta ad un’anomalia contabile e non sarà, molto probabilmente, l’ultima!

Return on equity

La Redditività del Capitale Proprio (ROE) misura l’efficacia della gestione di una società dei profitti sul denaro che i suoi azionisti le hanno affidato. Il ROE è calcolato come segue:

ROE = Utile netto / Patrimonio

Il ROE è la forma più pura di valutazione assoluta e relativa di una società. Ovviamente, in assenza di utili, il ROE sarebbe negativo! A questo punto, sarà anche importante esaminare il ROE storico aziendale per valutare la sua consistenza. Proprio come gli utili, un ROE costante potrebbe contribuire a creare un modello societario virtuoso su cui vale la pena investire.

Valutare un’azienda: dove trovare informazioni?

Al fine di poter confrontare le informazioni in un ampio spettro, dovrete raccogliere quante più informazioni possibili. Internet è sempre un buon posto per cercare, basta sapere cosa e dove cercare! Dal momento che la maggior parte delle informazioni su Internet è gratuita, la questione è se utilizzare la libera informazione o avvalersi della consulenza di qualche professionista…a pagamento! Ma spesso un sito web gratuito vi fornirà solo dei dati grezzi da confrontare. Sicuramente è un buon punto di partenza, ma potrebbe rivelarsi doveroso pagare per ottenere un servizio più chiaro e completo. Gli investimenti non ammettono errori!

Sommario Recensione
Data Recensione
Articolo
Le caratteristiche finanziarie di un'azienda di successo
Voto
51star1star1star1star1star
Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Share on Reddit0
Vuoi allenarti col Trading senza rischiare?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cookies Policy Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close