3 Titoli Biotech Che Potrebbero Raddoppiare Di Valore

I titoli biotech hanno spesso avuto un andamento positivo negli ultimi anni. Ma le caratteristiche che forse li contraddistinguono dalle azioni di altri settori, è il fatto che sono composti da una moltitudine di small cap sottovalutate e il fatto che possono generare rendimenti generosi anche nel breve termine. Infatti, uno degli elementi chiave per investire nelle small cap del settore biotech è il tempo. Trovare un’azione con un profilo di sviluppo attraente a lungo termine con un rischio che premi la prospettiva è auspicabile, ma trovarne uno che ha un imminente catalizzatore positivo nel prossimo futuro di solito è doppiamente soddisfacente per il trader. Ma riuscire a “pescare” questi titoli nelle moltitudine di aziende del settore non è certo facile! Per cui oggi vorrei porre la vostra attenzione su tre titoli “small cap” del settore biotech che hanno sì un rischio elevato, ma che al contempo possono anche raddoppiare di valore nel breve termine.

Cempra (CEMP)

biotechCempra è una società farmaceutica specializzata nella produzione di antibiotici ed ha una capitalizzazione di mercato di circa $ 1 miliardo. Il titolo CEMP viene scambiato attualmente intorno ai $ 25 per azione. Il suo farmaco più importante è il Solithromycin, un medicinale che contrasta la resistenza dei batteri agli antibiotici. La società biotech ha anche completato uno studio di fase 2 per infezioni batteriche acute della pelle e della sua struttura e un trial clinico di fase 2 in pazienti con infezioni derivanti da protesi articolare che utilizzano acido fusidico. L’approvazione (altamente probabile) del Solithromycin negli Stati Uniti avverrà nel primo trimestre del 2017, mentre per l’approvazione in Europa bisognerà aspettare la seconda metà del 2017 e ciò dovrebbe far schizzare il prezzo del titolo alle stelle! Gli analisti che stanno osservando quest’azienda, hanno ribadito il loro rating buy con obiettivi di prezzo tra $ 31 e $ 48 per azione.
Plus500

 

Dynavax Technologies (DVAX)

La Dynavax è una società biotech specializzata nella produzione di farmaci contro l’epatite B. Il suo vaccino più popolare è HEPLISAV-B, già “sperimentato” con ottimi risultati su oltre 10.000 soggetti. Dovrebbe quindi essere approvato a breve e più precisamente entro il 15 Dicembre di quest’anno, ovvero quando la FDA dovrebbe comunicare la sua decisione definitiva su questo vaccino. Una volta approvato, l’HEPLISAV-B dovrebbe gradualmente sostituire l’Energix B di Glaxo come leader di mercato in questo settore, con circa $150/$200 milioni di vendite in un trimestre. Si tratta di una quantità significativa di reddito per questa azienda con una capitalizzazione di mercato di $ 650.000.000.

Aerie Pharmaceuticals (AERI)

La Aerie è una grande società del settore biotecnologico che è specializzata in farmaci per la cura delle malattie oculari. L’azienda sta per lanciare sul mercato due prodotti che dovrebbero assicurarle vendite molto consistenti: il Rhopressa e il Roclatan, che curano il glaucoma e l’ipertensione oculare. Questi due farmaci dovrebbero essere approvati nel corso del primo semestre 2017 e possono garantire alla società una fetta di mercato da $ 8 miliardi di dollari in tutto il mondo. Il titolo è attualmente scambiato intorno ai $ 35, ma per gli analisti il target medio di prezzo è di poco superiore ai $ 45 per azione.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi allenarti col Trading?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *