Cosa sono le agenzie di rating?

Le agenzie di rating, oggi, hanno un potere e un’influenza enorme nei mercati mondiali! Un punteggio alto da un’agenzia di rating del credito significa meno prestiti…..ma un punteggio basso avrà un prezzo pesante per il paese “bocciato”.

cosa sono le agenzie di rating

Spesso sentiamo parlare di AAA, Ba3, Ca, CCC, che ci appaiono come una sorta di pagella iper-attiva! Questi voti sono, infatti, un sistema di valutazione che hanno lo scopo di informare le parti interessate.

La formazione di queste lettere sono date ai grandi debitori, siano esse imprese o governi, per dire agli acquirenti di questo debito la loro situazione economico-finanziaria. La scheda di valutazione influirà anche sulla quantità di denaro che dovrebbe essere pagato a titolo di ritorno per quel finanziamento.

Plus500

 

Ma queste lettere sono anche frutto degli effetti negativi della crisi finanziaria in cui versa la zona euro! Una modifica al punteggio significa anche un cambiamento della somma che un mutuatario dovrà pagare ai suoi debitori, cosa che può rendere più costoso prendere in prestito, in quanto gli investitori richiedono un tasso di rendimento più elevato sul debito più rischioso.

Ma, mentre i mutuatari “declassati” dalle agenzie di rating ora includono la maggior parte dei governi europei (anche i potenti Stati Uniti!) e sono nomi a noi molto familiari, le società che hanno un impatto sulle loro fortune non sono neanche lontanamente così conosciute!

Si tratta delle agenzie di rating, che esistono per valutare il merito dei crediti degli emittenti di obbligazioni, che siano essi aziende o quei Paesi che prendono in prestito denaro mediante l’emissione di pagherò conosciuti come obbligazioni. Il loro potere è così temuto che la Commissione Europea sta valutando una serie di proposte volte a “frenarle” in qualche modo, anche imponendo loro di essere più trasparenti sulle loro valutazioni e ad essere più responsabili per i loro errori! L’Europa le considera come “ostili” anche perché tutte le agenzie più importanti sono statunitensi! Sarebbe bello vedere una agenzia europea di pari status!

Plus500

 

 

Ma chi sono? Abbiamo veramente bisogno di loro?

Le maggiori agenzie di rating

Standard & Poor’s

Standard & Poor (S & P) è la piu antica agenzia di rating. Fu  nel 1860 da Henry Poor, che ha scritto la storia delle finanze delle ferrovie e dei canali degli Stati Uniti come una guida per investitori! La parte “Standard” nasce nel 1906, quando lo Standard Statistics Bureau fu istituito per esaminare le finanze delle società non-ferroviarie. Le due aziende unirono le forze solo nel 1940.

MOODY’s

Moody, invece, fu fondata nel 1909 da John Moody, che ha pubblicò un’analisi del mondo intricato e incerto delle finanze ferroviarie assieme alla classificazione del valore delle loro azioni e obbligazioni. Queste due sono società potenti: i proventi operativi netti di Moody sono stati di $ 688 milioni nel 2010, mentre quelli di Standard & Poor nello stesso anno sono stati di ben $ 762 milioni. Ognuno di esse ha il 40% ciascuna del business delle maggiori società e paesi del mondo!

Fitch’s

Fitch, fu fondata da John Fitch nel 1913 ed è un’agenzia più “piccola” rispetto alle altre due. Comunque esistono anche altre agenzie di rating, i cui nomi raramente compaiono anche all’interno degli angoli più oscuri delle pagine finanziarie!

Perchè sono 3 organi così potenti e temuti?

Parte della risposta si trova con la Securities and Exchange Commission (SEC), un organo di controllo finanziario americano. Nel 1975, ha riconosciuto queste tre agenzie a livello nazionale nel Nationally Recognized Statistical Rating Organizations (NRSRO).

L’approvazione di un’agenzia da parte del NRSRO rende la vita più facile e veloce per i paesi e le istituzioni finanziarie che intendono emettere obbligazioni. Si dice, fondamentalmente, che una società di investitori ha un track record e indica qual è la probabilità di essere in grado di rimborsare i soldi.

Un ulteriore impulso dato dal NRSRO deriva dal fatto che alcuni fondi di investimento regolamentati sono richiesti dalla SEC per tenere solo i titoli che hanno un rating molto alto da agenzie accreditate. La forza di una compagnia di assicurazione è anche giudicata dal rating applicato ai fondi di investimento che detiene!

Un downgrade del rating degli emittenti spingerà verso il basso il valore delle obbligazioni e farà aumentare il tasso di interesse. Può significare fondi regolamentati deve ora vendere tali obbligazioni.

Ma questo può causare un sorta di circolo vizioso!

Un grande svendita aggiungerà nel mercato più venditori che compratori e ridurrà ulteriormente il prezzo. Ciò significa che dovrà essere pagato un tasso di interesse più elevato e che ci sarà bisogno di uno sforzo ancora più grande da parte del mutuatario. Anche se la SEC ha 10 NRSRO approvati sul suo elenco, tra cui una agenzia canadese e due giapponesi, i tre grandi (Standard & Poors, Moody e Fitch) saranno sempre una spanna sopra gli altri! Ciò è dato, in parte, perché fanno le loro valutazioni gratuitamente per gli investitori ma guadagnano da quelle organizzazioni che vogliono che le loro obbligazioni siano valutate.

Metodi di valutazione e Critiche

Ora la domanda è: che metodo usano per fare le loro valutazioni? Standard & Poor ha una sorta di comitato interno, compreso tra le cinque e le otto persone, che decide la valutazione vera e propria. Essi basano le loro decisioni su una serie di attributi finanziari e commerciali che possono influenzare i pagamenti, alcuni dei quali può dipendere da chi sia l’emittente del bond (cioè il mutuatario).

S&P ha una lunga lista di indicatori che potrebbero essere usati, tra cui le “influenze economiche, normative e geopolitica, la gestione e gli attributi di corporate governance e la posizione competitiva”. Sembra tutto a posto! Ma dal momento che la crisi del credito ha avuto inizio nel 2007, queste agenzie sono state oggetto di forti critiche! Il commissario del mercato interno UE, Michel Barnier, ha dichiarato: “Queste valutazioni hanno un impatto diretto sui mercati e sull’economia in generale e quindi sulla prosperità dei cittadini europei. Non sono solo semplici opinioni e le agenzie di rating hanno commesso gravi errori in passato.. .

Dopo tutto, gli investimenti che sono stati garantiti da ipoteche che non sono mai stati o stanno per essere restituiti (o sono stati addirittura fraudolenti!), hanno ottenuto il voto migliore da tre presunti esperti nella valutazione del rischio del denaro che sta per essere rimborsato!

Le variazioni di rating applicate alle società private sono generalmente meno drammatici, ma hanno ancora un effetto maggiore. E’ capitato che un giorno, le obbligazioni di un paese siano state classificate come super sicure (top rated) mentre nell’altro abbiano ottenuto un voto basso che suggerisce agli investitori che il loro denaro è meno sicuro! Ciò significherebbe un forte aumento degli interessi annui che devono essere a carico dei contribuenti.

Quando chiesero all’agenzia su che base abbassasse il rating, S & P rispose: “Le ragioni per le rettifiche dei giudizi variano e possono essere ampiamente correlate ai cambiamenti globali nell’economia o al contesto imprenditoriale o, più strettamente, incentrati su casi che riguardano un settore specifico, entità o emissione di debito individuale . ” Sembra davvero un arte oscura – ma la cui influenza ha un effetto più misurabile.

Plus500

Valutazioni

Le agenzie di rating utilizzano sistemi diversi che comportano una lunga lista di lettere:

  • Il voto più alto è la AAA o Aaa
  • BBB o Baa3 sono anche considerati dei voti sicuri
  • BB o Ba1 fino a C.. sono voti speculativi o “spazzatura”
  • Altri numeri meno sequenziali vengono applicati al peggior tipo di obbligazione

Conclusioni

In ogni caso, io credo che non si possa lasciare a 3 agenzie di un solo paese di decidere se uno Stato è AAA o BBB, facendo il bello e il cattivo tempo in base a considerazioni spesso sbagliate o inesatte. Le conseguenze possono essere gravissime: valutazioni sbagliate porterà ad investire solo nei titoli considerati più sicuri (quelli con la tripla A) senza contare che chi viene declassato pagherà interessi altissimi.

Ma come possiamo dimenticare la valutazione positiva della Lehman Brothers appena una settimana prima del suo fallimento??! Spero tanto che l’Europa metta un “freno” a queste agenzie e che le obblighi a pagare un prezzo salato quando sbagliano: è troppo bello giudicare avendo l’impunità!

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Share on Reddit0
Vuoi allenarti col Trading senza rischiare?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

2 thoughts on “Cosa sono le agenzie di rating?

  • September 13, 2012 at 1:36 pm
    Permalink

    Trovo giusto quanto scritto. E’ vero, sono organi di controllo. Ma a loro chi li controlla??!! Sono tante comunque le inconguenze che le contraddistinguono e trovo giusto che l’Europa cerchi di mettere un freno a queste “schegge impazzite” che stabilizzano continuamente il mercato mondiale!

    Reply
  • September 28, 2012 at 3:48 pm
    Permalink

    Sono d’accordo con quanto scritto. Sarebbe un bene per l’economia se queste agenzie un giorno sparissero!! O almeno che si assumino la responsabilità dei loro (tanti) sbagli…

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cookies Policy Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close