Investire Con La Strategia Del Dividend Yield

Una delle strategie d’investimento più in voga degli ultimi cinque anni è sicuramente quella basata sul dividend yield di una società. Per chi non lo sapesse, per dividend yield s’intende il rapporto tra dividendo e prezzo. Ipotizziamo ad esempio che una società abbia un dividendo annuo pari a € 1,05 ed attualmente la sua azione sia quotata a € 12: il suo dividend yield sarà quindi pari a 0,0875, ovvero l’8,75%. Questa strategia viene molto presa in considerazione dai trader perché riesce a minimizzare la volatilità. I dividendi, infatti, hanno una grande importanza nella scelta delle azioni su cui investire. E nel corso degli ultimi anni sono state condotte diverse ricerche in merito che sembrano confermare una relazione tra dividend yields e i successivi rendimenti azionari. Infatti, facendo un’analisi storica dello S&P 500 Index si nota che una selezione di titoli con dividend yields tra i più alti porta rendimenti totali più elevati, se si prende in considerazione l’anno solare! Un’altra ricerca ha dimostrato che chi aveva investito $1000 in un fondo sull’indice S&P 500 alla fine degli anni ’50, oggi avrebbe circa $ 180.000, ma se la stessa somma fosse stata investita in una società con alto dividend yield, l’investimento avrebbe reso oggi $ 675.000. Tradotto, avrebbe garantito un rendimento pari al 3% annuo in più!!

In questo articolo si parla di:

Pro e Contro

tradingQuesto tipo d’investimento ha ovviamente vantaggi e svantaggi. Il lato positivo che salta subito all’occhio è che si tratta di una strategia difensiva per il portafoglio azionario: gli alti dividendi (passati e quindi non ancora certi nel futuro, quindi probabili!) potrebbero riuscire a frenare le momentanee perdite. Altro fattore positivo di questa strategia è che spesso alti dividend yields corrispondono a bassi prezzi di mercato. Ciò significa che oltre ad un buon dividendo potremmo aspettarci nel tempo un incremento del valore del titolo. Tuttavia, questa strategia presenta degli svantaggi. Il dividend yield è infatti un indicatore matematico di investment value che potrebbe essere facilmente manipolato! Si tratta pur sempre di un semplice rapporto fra due valori, che non è sempre indicativo della “salute” di un titolo e della società che rappresenta.

Come Investire

Per investire saggiamente seguendo la strategia del dividend yield bisogna seguire alcune linee guida:

  1. Evitate società con P/E superiori a 15 (dove P/E è il rapporto prezzo/utile). Un P/E inferiore a 15, infatti, ci permetterà di acquistare titoli a prezzi non troppo elevati.
  2. Evitate società con EPS negativo (dove per EPS s’intende l’utile per azione). Se l’EPS è negativo, renderà il dividendo poco sostenibile e sicuro.
  3. Scegliete società con un payout ratio inferiori a 75 (dove il payout ratio è la percentuale dell’utile che andrà in dividendo). Se questa parte dell’utile non supera il 75% significa che la società è sana ed ha un’ottima gestione.
  4. Scegliete società con dividend yield superiore al tasso dei titoli di Stato a lungo termine e come minimo al 3% (ovvero il rendimento minimo che consente di proteggere l’investitore dall’inflazione).

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *