I Migliori ETF Del 2015

Con l’inizio del 2015 e un’economia ancora stagnante, è arrivato il momento per gli investitori cercare di nuove opportunità di guadagno. Tuttavia, visto l’andamento economico ancora incerto nell’Eurozona, risulta oggi difficile fare qualsiasi tipo di previsione. Un modo per aumentare le opportunità di guadagno è quello di avere in portafoglio gli ETF (Exchange-Traded Funds). Questi particolari fondi sono composti da panieri negoziabili “intraday” di azioni o altri beni che riproducono varie tendenze globali, sia nel breve che nel lungo termine. Quando qualche tendenza comincia ad emergere, gli ETF possono essere utilizzati dai trader per modificare “in corsa” i propri portafogli. Vediamo ora quali sono gli ETF che sembrerebbero avere tendenze positive per il 2015.

Direxion Daily Russia Bear 3X ETF (RUSS)

Come abbiamo appurato da un pò di tempo a questa parte, la Russia sta avendo grosse difficoltà economiche. Le sanzioni per la guerra in Ucraina e politiche sbagliate hanno portato l’economia russa in recessione. Il recente calo dei beni energetici è stato solo l’ultima goccia! Un problema non da poco, visto che la maggior parte delle entrate del paese provengono dalla vendita di petrolio e gas naturale. Ciò significa anche che la Russia potrebbe avere problemi a pagare i suoi conti e a finanziare i suoi programmi sociali. In realtà, il ministro delle Finanze russo Siluanov ha detto che con il commercio di petrolio a 60 dollari al barile, una recessione nella nazione è “inevitabile”. Inutile dire che il Direxion Daily Russia Bear 3X ETF (RUSS) potrebbe essere un grande grande acquisto nel 2015. RUSS utilizza strumenti derivati per dare il 300% all’inverso rispetto alle prestazioni del popolare Market Vectors Russia Index ETF Trust (RSX) (Investimento Azionario Trading-Inverso). Finora, Russ ha fatto abbastanza bene, in quanto le sanzioni e i prezzi più bassi del petrolio hanno già cominciato a prendere piede. Se la Russia scivolasse in una recessione più grave, l’ETF potrebbe sovraperformare ancora di più. Tuttavia, l’etf RUSS non è per tutti e non è un acquisto di lungo periodo: ciò non toglie che potrebbe essere uno dei migliori ETF da acquistare nel 2015.

ETFS Physical Palladium ETF (PALL)

promoDisplayQuando si parla di metalli preziosi tutti pensano immediatamente all’oro o all’argento. Nel 2015 bisognerebbe invece puntare sul palladio e i suo unico ETF, ovvero l’ETFS Physical Palladium ETF (PALL). Per chi non lo sapesse, il palladio è un metallo raro che appartiene al gruppo del platino e viene estratto principalmente da alcuni minerali di rame e nichel. I suoi usi più comuni sono nell’industria, come catalizzatore, e in gioielleria. Il suo ETF è sostenuto da tendenze positive che dovrebbero continuare a far aumentare il fondo e il metallo ancora di più nel 2015, anche grazie ad un aumento della domanda pari al 67%. L’industria automobilistica è il principale consumatore di metallo, il quale viene inserito nei convertitori catalitici per i controlli delle emissioni. Il petrolio complessivamente più basso e di conseguenza i prezzi della benzina più bassi, hanno contribuito a spingere verso l’alto le vendite di auto nel corso dell’ultimo mese. Tuttavia, le forniture di metallo saranno poche. I due più grandi produttori di metallo sono la Russia e il Sud Africa. Sappiamo delle sventure della Russia, mentre la produzione del Sud Africa è stata recentemente tagliata a causa di gravi proteste, nonchè di violenti e lunghi scioperi dei dipendenti. I problemi delle due nazioni hanno causato il taglio delle forniture, provocando il deficit più profondo da circa 14 anni. Questo dovrebbe aumentare i prezzi dell’ETF garantito da metallo fisico.

Vanguard FTSE Europe (VGK)

Comprare oggi titoli europei può essere un buon affare. Attualmente, infatti, dalle borse europee si può avere uno sconto del 40% rispetto alle loro controparti americane. Davvero niente male! Tuttavia, la vera spinta potrebbe provenire dall’ultimo Quantitative Easing promosso dalla Bce, in quanto dovrebbe aumentare i prezzi delle attività nel breve termine. L’ETF Vanguard FTSE Europe (VGK) traccia il FTSE Developed Europe Index e comprende sia titoli a grande che media capitalizzazione in Europa. I maggiori paesi come peso nel portafoglio sono Regno Unito, Svizzera e Francia. VGK detiene 528 azioni diverse, il che lo rende un investimento ideale sull’economicità e il potenziale di crescita dell’Europa nel 2015.

iShares MSCI USA Minimum Volatility (USMV)

etfDall’altra parte del mondo, più precisamente negli Stati Uniti, tutti i segnali indicano che le possibilità di una recessione siano molto remote. Il paese sta uscendo alla grande dalla crisi economica, con un PIL che ha fatto registrare un ottimo +5%. Anche i livelli di occupazione sono aumentati, mentre i prezzi più bassi dei carburanti hanno permesso ai consumatori di spendere di più. Ma la politica monetaria “allentata” della Fed ha spinto gli investitori attivi ad assumersi maggiori rischi, al fine di trovare i ritorni migliori e avrete una ricetta per una maggiore volatilità. Ad ogni modo, l’ETF denominato iShares MSCI USA Minimum Volatility (USMV) oggi rappresenta una buona scommessa, anche perché utilizza screening per trovare i titoli ad alta volatilità e catturare il rialzo del mercato. Ciò limita anche il rovescio della medaglia e il “rimbalzo” associato ai movimenti del mercato. Attualmente, l’ETF detiene 159 diversi titoli, tra cui Becton, Dickinson and Co. (BDX) e Wal-Mart Stores Inc. (WMT).

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi conoscere e seguire valide strategie di Trading? Ecco IL CORSO giusto da seguire!
... Dopo il Corso, allenati senza rischiare con un Conto Demo

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *