9 Modi Per Non Perdere Denaro Nel Forex Trading

Il mercato Forex vanta oltre 4 miliardi di dollari di volume medio di scambi giornalieri, che ne fanno il più grande mercato finanziario al mondo. La popolarità di questo mercato sta attirando trader dei più svariati livelli, dai novellini che stanno imparando solo ora il funzionamento dei mercati finanziari ai professionisti che vantano esperienza decennale nel settore. Tuttavia, così come è facile iniziare a fare trading (ed a costi relativamente bassi), è altresì molto facile perdere del denaro con il Forex Trading. Per cui oggi cercheremo di dare uno sguardo ai 9 modi per non perdere denaro nel forex trading, a cui i vari trader possono attingere.

9 Modi Per Non Perdere Denaro Nel Forex Trading

 

9 Modi Per Non Perdere Denaro Nel Forex Trading

1. Iniziare solo dopo aver acquisito un’adeguata conoscenza

Iniziare a muovere i primi passi nel Forex può sembrare facile ma ciò non vuol dire che lo sia veramente. Imparare a conoscere questo mercato è parte integrante del successo di un trader. Sebbene la maggior parte dell’apprendimento deriva dal trading “live” e dall’esperienza, un trader dovrebbe, prima di iniziare con le negoziazioni, imparare tutto il possibile sul mercato Forex. Tra i fattori più importanti da conoscere vi sono quelli geopolitici ed economici che influenzano le valute. Quindi, la fase di studio è essenziale perché prepara il trader ad adattarsi alle mutevoli condizioni del mercato, ai regolamenti e agli eventi più importanti dei mercati internazionali. Parte di questo processo di ricerca e studio prevede naturalmente lo sviluppo di un piano di trading ben preciso.

2. Cercare un broker affidabile

Plus500L’industria del Forex è molto meno regolamentata rispetto ad altri mercati, per cui è sempre possibile avere a che fare con un broker Forex tutt’altro che rispettabile.
La prima cosa che dovete fare è quella di verificare se il broker in questione disponga delle licenze che lo autorizzino ad operare (ad esempio la licenza europea rilasciata dalla CySEC,  la licenza italiana rilasciata dalla CONSOB, oppure verificare se sono iscritti alle liste della NFANational Future Association, nel caso siano americani). Ogni paese al di fuori dell’Italia ha un proprio organismo di regolamentazione in cui i forex broker devono essere registrati. Inoltre, altri elementi da tener presente nella scelta sono le offerte di ciascun mediatore, compresi gli importi di leva, commissioni e spread, depositi iniziali ecc. Molto importante è anche che il broker disponga di un servizio clienti attivo che sia in grado di rispondere sempre a tutte le domande riguardanti i servizi e le politiche della società. Scopri quali sono i 5 Broker Forex Più Affidabili.

3. Usare un account demo

Quasi tutte le piattaforme di trading, oggi, offrono la possibilità di poter aprire un account dove far pratica con soldi virtuali, chiamato solitamente account demo. Questi conti demo per cominciare a fare trading consentono ai trader di poter iniziare le negoziazioni senza che vi siano appunto dei soldi reali sul conto. Forse il suo vantaggio più importante è che permette di diventare pratici con le varie tecniche di inserimento dell’ordine. Infatti, poche cose sono così dannose per un conto trading (e la fiducia di trader) come premere il tasto sbagliato durante l’apertura o la chiusura di una posizione.
A parte le implicazioni finanziarie devastanti, questa situazione è incredibilmente stressante. Come si suol dire…..”la pratica rende perfetti” e un account demo consente proprio di impratichirsi senza limitazioni di tempo prima di addentrarsi nel mercato reale con il conseguente utilizzo di soldi reali.

PROVA UN CONTO DEMO CON PLUS500

4. Grafici

Una volta che il trader avrà aperto un account, potrebbe essere tentato dall’approfittare di tutti gli strumenti di analisi tecnica offerti dalla piattaforma di trading. Mentre molti di questi indicatori sono particolarmente adatti per i mercati forex, è importante ricordare di utilizzare queste tecniche di analisi “con il contagocce”, in modo da rendere più efficace l’intera negoziazione. Infatti, utilizzando gli stessi tipi di indicatori (come ad esempio due indicatori di volatilità o due oscillatori), l’intera operazione potrebbe diventare ridondante e dare segnali opposti, cosa che andrebbe in ogni caso evitata. Qualsiasi tecnica di analisi che non viene regolarmente utilizzata per migliorare le prestazioni degli scambi dovrebbe essere rimossa dal grafico. In aggiunta agli strumenti che vengono applicati al grafico, dovrebbe essere considerato l’aspetto generale del lavoro: i colori scelti, caratteri e tipi di barre di prezzo (linee, barre a candela, ecc) dovrebbero essere sempre facili da leggere e da interpretare sul grafico, permettendo al trader di saper rispondere più efficacemente alle mutevoli condizioni del mercato.

5. Protezione Account

Ovviamente, nel Forex Trading bisogna innanzitutto evitare di perdere denaro. E le tecniche di gestione del proprio denaro sono parte integrante del trading di successo. Sono sicuro che molti trader veterani sarebbero d’accordo su un fatto: conta più come si esce da una transazione che come ci si entra. Parte di questo processo è sapere quando accettare le perdite ed andare avanti di conseguenza. A questo proposito, usare una strategia “stop loss” è sempre un modo efficace per fare in modo che le perdite rimangano ragionevoli. I trader possono anche considerare l’utilizzo di una quantità massima giornaliera di perdita oltre la quale tutte le posizioni dovrebbero essere chiuse fino alla prossima sessione di negoziazione. Mentre ogni trader dovrebbe avere dei piani per limitare le perdite, sarà altrettanto essenziale proteggere i profitti. Tecniche di gestione del denaro, come ad esempio l’utilizzo di un “trailing stop”, possono contribuire a preservare le vincite pur dando modo alle negoziazioni di crescere ulteriormente.

6. Utilizzare una leva ragionevole

Una delle ragioni per cui il Forex è così attraente è che i suoi operatori hanno la possibilità di fare potenziali grandi profitti con un investimento molto piccolo, a volte anche con meno di 50 Euro. Se usata correttamente, la leva finanziaria può contribuire a prevedere il potenziale di crescita di una valuta: tuttavia, la leva finanziaria potrebbe altrettanto facilmente amplificare le perdite. Quindi, una leva piccola e ragionevole all’investimento, potrebbe limitare le perdite.

7. Conservare la documentazione

Tenere un “diario” delle operazioni di trading è un modo molto efficace per imparare sia dalle perdite che dai successi. Avere un registro delle attività di trading che contenga date, strumenti, utili, perdite e, cosa forse più importante, proprio le prestazioni e le emozioni del trader può essere incredibilmente utile per avere successo nel Forex. Se tenuto periodicamente, un diario di trading fornisce inoltre un feedback importante che rende possibile l’apprendimento. Einstein una volta disse “follia è fare la stessa cosa più e più volte e aspettarsi risultati diversi.” Senza un diario di trading e una buona tenuta dei registri, i trader rischiano di continuare a fare gli stessi errori, riducendo al minimo le possibilità di incrementare i profitti.

8. Capire le Implicazioni Fiscali

E ‘importante capire le implicazioni fiscali e il loro trattamento nelle attività di Forex trading in modo da essere preparati e pronti sull’argomento al momento opportuno. In questo senso, la consulenza di un commercialista o un esperto fiscale potrebbe aiutarvi ad evitare brutte sorprese, ma anche di poter usufruire di eventuali leggi fiscali a vostro favore. Inoltre, dal momento che le leggi fiscali cambiano regolarmente, sarebbe prudente ed opportuno sviluppare un rapporto con un professionista di fiducia ed affidabile in grado di guidarvi e gestire tutte le questioni fiscali.

9. Trattare Il Forex Trading Come Un Business

E’ essenziale considerare il forex trading come un business e ricordare che le singole vittorie e le perdite non avranno importanza nel breve periodo, ma come l’attività si evolverà nel corso del tempo. E’ per questa ragione che i trader dovrebbero cercare di evitare di diventare eccessivamente emotivi sia con le vincite che con le perdite e trattare ciascuna negoziazione come ogni altra della propria vita. Infatti, come qualsiasi altra attività commerciale, il forex trading comporta dei costi, perdite, imposte, rischio ed incertezza. Inoltre, proprio come le piccole imprese raramente diventano di successo dalla sera alla mattina e questo vale anche per il forex. La pianificazione, la definizione di obiettivi realistici, l’organizzazione e l’imparare sia dai successi che dai fallimenti contribuiranno a garantirvi una lunga carriera di successo come forex trader.

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Vuoi allenarti col Trading?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

(* I CFD sono strumenti ad alto rischio. Il 74-89% di investitori perde i propri soldi facendo trading sui CFD. Sii consapevole che potresti perdere i soldi che decidi di investire.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *