Come Sapere Se Il Vostro Broker Sta Per Fallire!

Una delle informazioni da sapere per chi opera nel trading è se la propria (o potenziale) società di intermediazione finanziaria stia per fallire oppure no. Certo, non è sempre una cosa semplice da scoprire, sopratutto perché le società in dissesto finanziario cercano (attraverso “magie” contabili), di alterare il loro bilancio! Ad ogni modo, anche gli investitori con poche conoscenze contabili e di strumenti di controllo, possono diventare degli esperti investigatori e prevedere in anticipo quei segnali di pericolo che possono far pensare ad un fallimento del broker.

1. Utilizzare Google Alert

Le normali ricerche su Google portano solo ad un’infinità di informazioni da cui sarà difficile estrapolare quelle che effettivamente vi interessano. Ma se impostate un Google Alert con il nome della società, magari correlato a parole chiave come Consob, Banca d’Italia, azione coercitiva, querela ecc… allora riceverete sulla vostra e-mail solo le notizie che rispettano questi criteri di ricerca.

2. Indagare Online

Il web, si sa, è una risorsa molto potente e illimitata che bisogna saper sfruttare. Quindi, per conoscere informazioni specifiche sul vostro broker, vi consiglio di visitare costantemente siti come quello della Consob o della Banca d’Italia. Se invece utilizzate un broker americano, potete consultare il sito della Finra.

3. Esaminare il Bilancio

Anche se consultare un bilancio societario non è fra le cose più semplici al mondo, è di vitale importanza per capire la salute della società di intermediazione finanziaria. Ai profani della materia consiglio di concentrare la propria attenzione sulla voce capitale circolante netto: se questo non si erode nel tempo ed è elevato, significa che la società è sana.

4. Guardare la Leva Finanziaria

tradingLa leva finanziaria o leverage è un parametro di valutazione molto importante per valutare la società in questione: nello specifico, guardate al rapporto tra capitale sociale e patrimonio. Perché se la società ha delle forti perdite, esse eroderanno prima il suo patrimonio e poi andranno ad intaccare il capitale sociale (azioni). Con l’abbassamento del patrimonio, anche il valore delle azioni si abbasserà. Ricordate che una società finanziaria, per essere definita solida, dovrebbe essere in grado di coprire le intere perdite con il 25% del suo patrimonio.

Condividi suShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Share on Reddit0
Vuoi allenarti col Trading senza rischiare?
Prova il Conto Demo della piattaforma Markets.
Comincia a prendere confidenza col trading senza rischiare il tuo capitale. VAI ALLA DEMO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cookies Policy Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close